Tipi di preservativo e tabella delle misure: oltre 10 differenti varietà di preservativo!

Tipi di preservativo e tabella delle misure: oltre 10 differenti varietà di preservativo!

In questo tutorial completo ti diremo tutto ciò che devi sapere sui tipi di preservativi disponibili sul mercato, i materiali, quali scegliere e altre curiosità.

Per riassumere, quando acquisti un preservativo devi sapere che le principali caratteristiche che differenziano un tipo di preservativo da un altro sono:

  • Materiali: lattice, poliuretano (per le persone allergiche al lattice naturale), intestino di pecora, ecc.
  • Spessore: quanto più spesso, meno sensibile e minore sarà il contatto durante il rapporto sessuale (quindi, ideale per le persone con problemi di eiaculazione precoce), mentre più fini sono, maggiori saranno la sensibilità e il contatto con la vagina.
  • Trame: scanalata, borchiata, ecc. per fornire sensazioni diverse per uomini e donne.
  • Sostanze aggiuntive: lubrificanti o anestetici (per ritardare l’eiaculazione).
  • Preservativi speciali: per esempio, preservativi con melodie musicali, con anelli vibranti o con un sapore, ideali per il sesso orale.

Quindi, vedremo in dettaglio ciascuno di essi, oltre ad alcuni modelli speciali (preservativi con musica o anello vibrante). Se non hai ancora letto la nostra guida completa su come misurare correttamente il pene , ti invitiamo a dare un’occhiata in quanto potrebbe aiutarti nella scelta.

Materiali dei preservativi

Lattice naturale

Preservativo in lattice

Preservativo in lattice

La maggior parte dei preservativi moderni disponibili sul mercato sono fatti di lattice naturale, senza dubbio il materiale più diffuso.

Il principale vantaggio offerto dal lattice è la sua incredibile flessibilità (diversi test dimostrano che un preservativo in lattice può estendersi fino all'800% in eccesso prima della rottura).

Pur essendo il materiale più diffuso, presenta due principali svantaggi:

  • Alcuni lubrificanti e altri tipi di sostanze oleose (olio per bambini, margarina, olio da cucina, ecc.) possono compromettere l’efficacia del preservativo, rendendo più probabile che si rompa o scivoli durante il rapporto sessuale. Con questo tipo di preservativo è consigliabile utilizzare lubrificanti a base d’acqua.
  • Le persone che sono allergiche al lattice non possono usare questo preservativo.

Latex Sintetico

Un altro materiale ampiamente diffuso è il poliuretano , sebbene ci siano altre varietà di preservativi realizzati con altri materiali sintetici come la resina EN-10 e il poli- isoprene .

Il poliuretano presenta alcuni vantaggi rispetto ai preservativi in lattice naturale:

  • Conduce meglio il calore
  • Non è sensibile alla luce ultravioletta e alla temperatura
  • Ha una data di scadenza più lunga
  • Può essere usato con lubrificanti a base di olio
  • È inodore e causa meno reazioni allergiche del lattice naturale

D’altro canto, i profilattici di poliuretano sono meno flessibili dei profilattici al lattice, motivo per cui sono più inclini a rompersi, scivolare o piegarsi. Sono anche un po’ più costosi.

Un altro materiale sintetico disponibile è il poli-isoprene, che condivide alcune caratteristiche del lattice (ad esempio è più flessibile del poliuretano) ma non può essere utilizzato con lubrificanti oleosi, oltre ad essere significativamente più costoso.

Intestino di Pecora

Preservativo in intestino di pecora Lambskin

Preservativo in intestino di pecora Lambskin

Il principale vantaggio dei preservativi fatti con l’intestino di pecora è che sono ipoallergenici, cioè non possiedono gli allergeni insiti nei preservativi in lattice naturale.

Uno svantaggio non dimostrato citato in diversi studi è la ridotta capacità di prevenire malattie trasmesse sessualmente e infezioni come l’HIV o le verruche genitali.

Questa preoccupazione deriva dal fatto che l’intestino di pecora per sua natura è una membrana porosa, attraverso la quale possono formarsi organismi molto piccoli come virus e batteri.

Gomma

Preservativo in gomma

Preservativo in gomma

Come curiosità, i primi preservativi maschili erano fatti di gomma, fino alla comparsa dei preservativi in lattice nel 1920.

Quale materiale scegliere?

Se non si è allergici ad alcun tipo di lattice naturale, è consigliabile scegliere questo tipo di preservativo, che è anche il più economico e di solito il più diffuso sul mercato.

Consigliamo di usarli con lubrificanti idonei a base d'acqua fatti per essere usati con il preservativo, per evitare spiacevoli sorprese. Non consigliamo l’uso di lubrificanti a base di olio poiché potrebbero influenzare l’efficacia dei preservativi.

La seconda scelta più popolare è il preservativo sintetico in poliuretano, che può essere utilizzato senza problemi con i lubrificanti a base di olio.

Sebbene i contraccettivi prodotti dall’intestino di pecora siano un’altra opzione valida, non essendo stati in grado di dimostrare la sua efficacia nel prevenire la trasmissione di malattie sessuali rispetto alla sua controparte sintetica, non li raccomandiamo per rapporti occasionali, sebbene possano essere usati senza problemi con il vostro partner fisso.

Taglia dei preservativi

Se pensavi che i preservativi fossero tutti più o meno simili nelle dimensioni, ti diciamo che ti sbagli di grosso. C’è un mondo alternativo solo per questo argomento, ma cominciamo dall’inizio.

Taglia di un preservativo

Taglia di un preservativo

Come posso conoscere le dimensioni di un preservativo?

Devi sapere che i preservativi sono misurati in base alla loro larghezza nominale. Qual è la larghezza nominale di un preservativo? È la metà dello spessore o del perimetro del preservativo in millimetri. Se ad esempio la circonferenza misura 10 cm., La larghezza nominale è di 50 millimetri (o 5 cm).

Se non conosci la circonferenza del tuo pene, puoi visitare la nostra guida completa per misurare il pene in modo corretto.

Se un preservativo ha una larghezza nominale di 49 millimetri, probabilmente andrà molto bene per un pene con una circonferenza di 10-11 cm. Ma alla fine, dato che molte marche prendono le misure in modi diversi, l’unico modo per trovare il tuo preservativo perfetto è non accontentarti e provarne diversi.

Che taglia scegliere?

Quando si sceglie la taglia nominale perfetta o la larghezza di un preservativo è consigliabile prendere in considerazione le seguenti raccomandazioni:

  • Una volta completamente srotolato, il preservativo dovrebbe coprire il pene nella sua interezza lasciando un piccolo spazio sulla punta per contenere l’eiaculazione.
  • Il preservativo srotolato e ben posizionato non deve presentare rughe o pieghe.
  • Il preservativo non deve ciondolare o scivolare facilmente durante la penetrazione, né dovrebbe essere troppo stretto e soffocare il pene.

Nella tabella seguente ti mostriamo la larghezza nominale media più appropriata per le diverse dimensioni circonferenziali del pene. Di nuovo, se non sai quanto misura il tuo perimetro, ti invitiamo a visitare la nostra guida.

Larghezza nominale (mm.) Circonferenza del pene (cm.)
47 9.5 a 10
49 10 a 11
53 11 a 11.5
57 11.5 a 12
60 12 a 13
64 13 a 14
69 14 a 15

Tipi di preservativi

1. Preservativo classico

Un preservativo classico, del tipo più diffuso

Un preservativo classico, del tipo più diffuso

I preservativi classici sono disponibili in quasi tutti i marchi. Hanno una dimensione standard e non possiedono alcuna caratteristica particolare.

Molti distributori includono una confezione di lubrificante nella confezione, ma non tutti i marchi offrono questa aggiunta.

2. Preservativo spermicida

preservativo con spermicida

preservativo con spermicida

I preservativi lubrificati con spermicida di fabbrica includono una quantità minima di spermicida conosciuta come nonoxynol-9 .

Alcuni rapporti indicano che questo tipo di preservativi non fornisce alcun ulteriore vantaggio per prevenire la gravidanza o prevenire malattie sessualmente trasmissibili.

Inoltre, hanno una scadenza più breve e in alcuni casi possono causare infezioni nelle donne.

A causa di queste affermazioni e caratteristiche, i preservativi con spermicida non sono considerati un metodo efficace per aumentare la protezione nei rapporti sessuali tra coppie che non usano un metodo contraccettivo alternativo, quindi è conveniente scegliere un altro tipo di preservativo che non contenga spermicida.

3. Preservativo Anatomico

preservativo anatomico

preservativo anatomico

I preservativi anatomici sono più stretti per produrre una maggiore sensibilità durante i rapporti sessuali e si adattano meglio alla forma del pene.

4. Preservativo Extra Sottile

Preservativo Extra Sottile

Preservativo Extra Sottile

I preservativi extra sottili sono realizzati con un lattice più sottile per offrire maggiore piacere e contatto durante il rapporto sessuale. Di conseguenza, questo tipo di preservativo non è consigliato per le persone che hanno problemi con l’eiaculazione precoce.

5. Preservativi con lubrificante

I preservativi con lubrificante sono ideali per avere rapporti sessuali quando la vagina non è correttamente lubrificata o in casi di secchezza vaginale. Sono anche essere consigliati quando si vuole praticare il sesso anale.

6. Preservativi con Trama

preservativi con trame

preservativi con trame

I preservativi con trame sono progettati per offrire sensazioni diverse per uomini e donne durante il sesso. Ci sono diversi tipi di trame, anche se i più popolari sono i preservativi con borchie, che mirano a stimolare meglio le pareti e le labbra della vagina.

7. Preservativi con sapori

Preservativi con sapori

Preservativi con sapori

I preservativi con sapore sono senza dubbio l’ideale per praticare il sesso orale in modo sicuro. Ci sono diversi gusti sul mercato, i più popolari sono quelli con un sapore di frutta o cioccolato. Le sostanze chimiche usate per aromatizzare i preservativi sono adeguate ad essere ingerite.

Si consiglia di evitare l’uso di preservativi aromatizzati durante la penetrazione vaginale a meno che non sia espressamente indicato nella confezione che possano essere utilizzati in questo modo.

8. Preservativi senza lattice

Come abbiamo spiegato nella prima sezione della nostra guida sulla profilassi dedicata ai materiali, i preservativi privi di lattice sono preservativi fatti di materiali sintetici come il poliuretano o il poliisoprene, sebbene i primi siano più popolari e meno costosi. I preservativi privi di lattice sono perfetti per tutti coloro che sono allergici al lattice.

9. Preservativi ritardanti

Preservativo ritardante

Preservativo ritardante

Lo scopo dei preservativi ritardanti è quello di ridurre la sensibilità del pene durante il rapporto sessuale, collocando sulla superficie interna qualche tipo di sostanza anestetica o aumentando lo spessore del lattice.

Il preservativo ritardante è l’ideale per tutti quegli uomini che hanno problemi con l'eiaculazione precoce o che semplicemente vogliono durare più a lungo a letto o diminuire la sensibilità nel pene.

10. Preservativi Fluorescenti

Preservativi Fluorescenti

Preservativi Fluorescenti

I preservativi fluorescenti ti daranno l’opportunità di sentirti un vero Jedi di Star Wars brandendo la tua “spada laser”.

Questi divertenti preservativi brillano al buio e sono perfetti per i veri incontri sessuali “al buio” o feste piccanti.

11. Preservativi con Vibratore

Preservativo con vibratore

Preservativo con vibratore

I preservativi vibranti hanno un meccanismo, di solito situato alla base del preservativo, noto come anello vibrante, che genera una piacevole sensazione di vibrazione per uomini e donne durante la penetrazione.

Il preservativo con vibratore è alimentato da una piccola batteria che di solito non ha molta autonomia e, ovviamente, è più costoso dei preservativi regolari.

12. Preservativi aromatizzati

I preservativi aromatizzati di solito includono fragranze che promettono di aumentare l’eccitazione sessuale e sono un piccolo dettaglio che potrebbe aggiungere divertimento all’incontro.

13. Preservativi musicali

I preservativi musicali contengono un dispositivo che suona una semplice melodia durante l’incontro sessuale.

Forse non sono adatti ad avere rapporti normali, ma sorprendere il vostro partner con il pene che si muove al ritmo di buon compleanno, grazie al preservativo musicale, potrebbe causare un grande sorriso sul suo volto o forse un’espressione di disgusto e perplessità. Beh, devi provare tutto, giusto?

Quale tipo di preservativo scegliere?

Se non sai quale preservativo scegliere tra tutti i disponibili, ti consigliamo di andare al sicuro e acquistare il preservativo classico. Non ha caratteristiche particolari, ma è la scelta più sicura.

Ti suggeriamo di evitare i preservativi con lo spermicida poiché ovviamente non aumentano la protezione per prevenire la gravidanza o le malattie sessualmente trasmissibili e possono anche causare infezioni in alcune donne.

Se vuoi aumentare la sensibilità e il contatto con la vagina, dovresti scegliere il preservativo con uno spessore minore di materiale o più stretto (anatomici e extra-sottili appartengono a questa categoria).

Se invece desideri ridurre la sensibilità per prevenire problemi di eiaculazione precoce, è possibile provare a i preservativi ritardanti o quelli che hanno uno spessore maggiore di lattice.

Se sei allergico al lattice puoi scegliere i preservativi di poliuretano o di intestino di pecora, sebbene consigliamo la prima opzione in quanto si ritiene che sia più efficace nella prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale.

Per praticare il sesso orale sicuro consigliamo i preservativi con sapori (anche se ti suggeriamo di usarne un altro al momento della penetrazione).

Se vuoi aumentare il piacere o praticare il sesso anale, puoi scegliere tra le varie opzioni disponibili che includono il lubrificante a base d’acqua.

Per provare nuove sensazioni o divertirti puoi optare per preservativi musicali, fluorescenti, preservativi con trame o anelli vibranti.

Speriamo che ti sia piaciuta la nostra guida. Vuoi suggerire un preservativo che non abbiamo incluso o hai domande o curiosità? Lasciaci il tuo commento sotto l’articolo!